Un nido caldo e accogliente

Quali sono le caratteristiche che rendono calda e accogliente una casa? Di certo possono essere tanti i dettagli che fanno la differenza, ma tra tutti prevalgono il legno e i colori caldi. La casa che oggi vi presenterò rispecchia perfettamente questi canoni, siete curiosi? Venite con me.

Siamo a Rosolini, a due passi dal centro del paese, la casa è immersa nella natura, gode quindi di una stupenda vista sulle campagne.

Qui vive Daiana con il marito e i suoi due bellissimi bambini. La padrona di casa è un architetto e ha dato libero sfogo alla sua vena creativa, creando un ambiente confortevole e sempre attuale. Appena varcata la soglia di casa, lei ci accoglie con calore ed entusiasmo, atteggiamento che rispecchia perfettamente l’atmosfera di casa sua. Sarà l’odore della torta di mele appena sfornata, la parete in pietra, il tetto in legno, sta di fatto che si respira una sensazione molto  familiare. Credo che paragonare questo ambiente ad un nido caldo e accogliente, possa rendere proprio l’idea.

Il bellissimo tetto spiovente in legno con travi a vista, le pareti in pietra, il termocamino e il bellissimo tavolo retrò primi  ‘900: tutti elementi che fanno pensare a quei momenti di relax durante le fredde giornate invernali, magari sorseggiando una tisana calda.

Ma l’effetto sorpresa è assicurato dal forte contrasto tra lo stile rustico e lo stile moderno di mobili  e complementi d’arredo. Basti guardare le modernissime luci a sospensione che scorrono lungo i cavi d’acciaio, creando uno stupendo impatto visivo e scenografico.

 Per non parlare della libreria incassata al muro, caratterizzata da forme lineari e pulite le cui nicchie centrali fungono anche da cantinetta. Qui sono custoditi libri, cd, oggetti di viaggi, calici e bottiglie di vino. Ancora di stampo prettamente moderno, spiccano le due poltrone Barcelona in pelle bianca che trasudano un’eleganza semplice e si combinano perfettamente con questo stile di arredo. Non manca il tocco etnico che possiamo scorgere nel vaso in vimini e nel quadro a destra delle nicchie. Ad angolo Lampada da terra nera e divano in pelle bianco.

Ancora un tocco di moderno è dato dai cuscini neri e grigi e dai vasi Rosenthal  design Andy Warhol, eccoli  nella foto sotto in primo piano.

Dalla grande porta-finestra si accede all’ampia terrazza, dove nelle calde giornate primaverili i bimbi possono giocare liberamente e la sera si può cenare a lume di candela godendo di un meraviglioso panorama.

 Essendo un architetto e quindi un’esteta, Daiana ha anche una spiccata vena artistica, notiamo infatti il quadro alla parete che è stato dipinto da lei << anni fa mi dilettavo a dipingere, ma purtroppo in questi ultimi anni tra il lavoro e due bimbi piccoli da accudire non ho più trovato il tempo per dedicarmi alle mie passioni>> ha commentato.

Continuando il nostro hometour, incontriamo altri scorci molto belli tra cui una nicchia con oggetti dal tocco etnico e dei cubi in legno alle pareti.

Il mobile basso in legno massiccio fa da protagonista

Andando a sinistra si accede alla cucina dove d’impatto spicca il bellissimo tetto con travi in legno scuro che richiamano il colore del pavimento.

 Prevalgono tonalità calde come quelle del marrone, del giallo, dell’arancio e del legno chiaro. Per spezzare la linearità del top, il piano cottura è stato volutamente incassato tra due spallette piastrellate.

Non male lavare i piatti con una vista come questa, non trovate?

Dalla porta scorrevole aperta, si può intravedere la zona notte; mi piace molto il cambio di pavimentazione con un passaggio dal gres semilevigato al parquet, che  rende tutto più attuale. Le mattonelle grigie incastonate al parquet riprendono il colore  dei pavimenti della zona living. Non passa di certo inosservato il grande armadio rosso laccato che spicca nell’insieme, dando un tocco grintoso e giovane alla casa. Non ci sono dubbi che tutto sia stato studiato nei minimi dettagli, di chi sarà il merito ? dell’architetto o della padrona di casa?

 Scorcio della camera da letto: parete rossa; letto in pelle bianca; lampade da tavolo Artempo serie Klimt

 

 

 

Ringraziamo Daiana per averci invitati a casa sua e  torneremo con piacere a gustare un’altra fetta di torta di mele, che vi assicuro era squisita.

E per concludere con una frase celebre di un grande artista che mi ha suggerito Daiana , “Nelle nostre vite c’è un solo colore che dona senso all’arte e alla vita stessa. Il colore dell’amore“. (Marc Chagall)

 

 

4 pensieri riguardo “Un nido caldo e accogliente

  1. Complimenti Mara per il bellissimo viaggio in questo meraviglioso nido…mi hai dato un’idea per la mia prossima casa!!?

    1. Grazie Debora, a breve nuove ispirazioni… visto l’apprezzamento e le tante richieste sulle pareti in pietra. Magari potrai trovare altri spunti per la tua prossima casa. bye bye

  2. Un piacere guardare queste foto. Mi piace il gioco tra il rustico e il moderno, sopratutto il soffitto con le travi che da molto calore all’ambiente.
    Le lampade con motivi Gustav Klimt, particolarmente quella destra “Der Kuss” da una buona armonia di colore in camera da letto.

    Complimenti a Daiana 🙂

Lascia un commento