Qual è la storia dell’Eames House Bird?

Probabilmente conoscete tutti l’uccellino nero nella foto, lo avrete visto di certo su qualche rivista e vi sarete magari chiesti come mai questo uccellino sia tanto famoso. Almeno questo è quello che mi chiedevo io anni fa, le prime volte che lo vedevo apparire e attirava la mia curiosità. Per intenderci, non stiamo parlando di un uccellino qualsiasi, ma dell’EAMES HOUSE BIRD, diventato icona di design. A Charles & Ray Eames, coppia di artisti che ha riscritto le sorti del design mondiale, va il merito di averlo reso famoso. Probabilmente penserete, come pensavo io tempo addietro, che siano stati loro i designer di questa statuetta dalla lunga coda e dai tratti minimali.

Ma qual è la vera storia dell’Eames House Bird?

Riconosciuto come oggetto di stile, fotografato nelle più patinate copertine, contrariamente a quanto si potrebbe pensare non è un oggetto disegnato dagli Eames, ma è un elemento d’arredo tra i tanti che decoravano la loro famosa casa. La coppia di designer era solita arredare gli spazi privati, con oggetti e accessori acquistati durante i loro viaggi. Al centro del loro soggiorno, c’era  proprio questa scultura di legno nero, a forma di uccello. Non un oggetto di design, bensì un esempio di arte popolare americana, a cui i due coniugi erano molto legati, perché compariva molto spesso come accessorio anche nei  loro servizi fotografici. Si tratta di un “attira-corvi” che i due acquistarono nel 1940 da un artigiano dell’Illinois, Charles Perdew, che realizzava richiami e trappole in legno dalle forme semplici, ma intrisi di folklore e di tradizione, per salvare i raccolti dei contadini. L’uomo non poteva certo immaginare che le sue opere sarebbero poi diventate protagoniste di intere aste, ambite da collezionisti e amate dagli appassionati di interior design.

Fu soprattutto quando Charles Eames lo incluse nel suo scatto pubblicitario per le celebri Eames Wire Chairs che acquistò la sua fama; come se si trovasse nel suo habitat, in una foresta di ferro dalle forme geometriche, la silhouette “piena” del volatile, giustapposta ai “vuoti” formati dalla griglia di sedie, raccolse inaspettato consenso e clamore.

Immagine Pinterest

Dal 2007 “Eames House Bird” è stato reso disponibile ad un pubblico più vasto grazie a Vitra che, in base al pezzo originale custodito nel Vitra Museum, ne crea fedeli e preziose riproduzioni.
Immancabile accento eclettico in ogni spazio della casa, “Eames House Bird” è oggi un vero cult per gli amanti del décor.

Immagine Pinterest

 

Immagine Pinterest
Katalog Variante

Dopo la versione in oro lanciata nel 2015, dal 1 novembre 2017 al 31 gennaio 2018 sarà disponibile un’originale edizione limitata dell’ Eames House Bird  in colore bianco con gli occhi verdi.

 

2 pensieri riguardo “Qual è la storia dell’Eames House Bird?

  1. Ancora una volta ‘Cosedicasamia’ non si smentisce… Col consueto stile, ci racconta alla sua accattivante maniera un oggetto e tutto quanto si cela dietro di esso. Ecco così apparire magicamente dietro un piccolo elemento d’arredo tutto un mondo: una coppia, i loro viaggi, un acquisto casuale (e fortunato!), un’inattesa celebrità. E le descrizioni quasi plastiche dell’iconico oggetto di design sono accompagnate da splendide immagini che ce lo mostrano in diversi ambienti e nelle sue varianti di colore. Da fedele lettrice del blog sin dal suo esordio in rete, aspetto il prossimo articolo…
    Complimenti!

    1. Credimi Bruna, non so davvero come rispondere alle tue stupende parole, alquanto lusinghiere e incoraggianti. Posso solo ringraziarti di cuore e spero di mantenere sempre vivo il tuo interesse verso il blog, così che io possa contare sempre sulla fedeltà di una cara lettrice come te. Spero di pubblicare presto il prossimo articolo, baci.

Lascia un commento